STATI GENERALI DELLE DONNE
      ECONOMIA, TERRITORI
      Cultura, Formazione, Istruzione, Identità

   MONZA E BRIANZA

Gli Stati Generali delle donne sono un movimento, un forum permanente fondato da Isa Maggi con lo scopo di dare voce alle donne e di creare un percorso da portare avanti sia a livello nazionale che regionale su diversi temi: lavoro, cultura, formazione, diritti e economia. Obiettivo principale è quello di essere interlocutore autorevole presso le istituzioni che operano nell'ambito delle politiche del lavoro, dell'economia, della finanza, del femminile, dei diritti, della cultura, della scuola, della formazione, della pace e del dialogo e dello sviluppo.
Nel 2015, durante l'Expo, Gli Stati Generali approdano in Lombardia e quest'anno in Brianza.
Nella nostra provincia sono nati gli "Stati Generali delle Donne, Economia e Territorio in Monza e Brianza" con focus sul lavoro femminile. Scopo principale del movimento in Brianza è la creazione di una rete di donne politiche, imprenditrici e libere professioniste per progettare azioni concrete sul territorio e proporre delle soluzioni al fine di costruire un documento finale da presentare al Governo inserendo il PATTO DELLE DONNE nei PATTI che il Governo ha siglato con le regioni e le città d'Italia per creare nuova occupazione femminile nell'ambito dello sviluppo economico, produttivo ed occupazionale del Paese. In tutta Italia sono sorte reti di donne imprenditrici, libere professioniste, sindache, assessore, politiche che hanno contribuito a progettare azioni sui territori rendendo concrete le soluzioni proposte. Gli Stati Generali hanno spostato l'attenzione sui territori dove operano, anche, le donne normali, quelle del quotidiano, protagoniste a volte ignare e spesso inascoltate, donne con mille istanze e mille proposte concrete, con lo scopo di raccogliere le loro esperienze e i loro bisogni, ma anche semplicemente i loro pensieri. Possiamo definire gli Stati generali delle Donne un percorso a tappe, democratico perché dà voce a tutte le donne, un percorso condiviso e spontaneo, nato e cresciuto dal basso ma che riesce con sforzo, dedizione e passione a elevarsi quotidianamente portando con sé tutte quelle che ci credono, senza pregiudizi, steccati o costrizioni di sorta. Un "agglomerato" di donne che può cambiare composizione ma non modifica l'idea centrale della valorizzazione di tutte per aiutare il mondo.

                                                       Il lavoro delle donne in Brianza. Si riparte!

                                                   Monza, 18 Novembre 2017 ore 9,00 - 13,00

                                       Polo Istituzionale Provincia di Monza e della Brianza

                                                                      Via Grigna,13

L'iniziativa promossa dal Comitato Promotore degli Stati Generali delle Donne, Economia e Territorio, Monza Brianza, è patrocinata dalla Provincia di Monza e della Brianza e dal Comune di Monza. L'evento si propone di promuovere la realizzazione degli Stati Generali delle Donne, Economia e Territorio in Monza Brianza con focus sul lavoro femminile. Prevede la premiazione di nove imprenditrici e libere professioniste, residenti sul territorio, che hanno dimostrato coraggio e forza nell'affrontare una situazione congiunturale molto difficile e contribuito allo sviluppo innovativo del lavoro, spaziando dal Corteo Storico di Monza, alle invenzioni, alla Brianza solidale. Il convegno prevede, inoltre, la presentazione del PATTO PER LE DONNE, un percorso documentato di intervento sul territorio finalizzato a creare nuova occupazione femminile nell'ambito dello sviluppo economico ed occupazionale italiano. Nel corso del convegno, si dibatterà sul tema del " Passaggio in Rosa", analizzato dalla ricerca " TOP 500 +" condotta dal CERIF ( Centro Ricerche Imprese di Famiglia) che mostra una presenza femminile massiccia nelle aziende a conduzione familiare in Brianza. Partendo dai dati forniti dalla ricerca sul lavoro femminile in Brianza, ci si potrà proiettare verso il futuro e capire da dove ripartire affinché un maggior numero di donne possa accedere al mercato del lavoro.

                            Con il patrocinio di                       Media Partner                                           Partner

                                                                                                                      Organizzato da

HAI BISOGNO DI CONTATTARCI?